Toumake a Palermo per il progetto “Oceano MediterraNEO”

oceano mediterraneo

Toumake presente a Palermo per il progetto “Oceano MediterraNEO”.

Un acquario più grande in alcuni aspetti rispetto a quello di Genova, ma con specificità legate al territorio. Il progetto di Confindustria Palermo, mira a rilanciare il settore economico della città con la realizzazione di un’opera grandiosa, dove all’interno sorgeranno ristoranti, negozi di merchandising e un centro di ricerca biologica.
Confindustria Palermo conta di realizzarlo con il project financing, che pretende “tempi europei” che si aggirano attorno a due anni, come sottolineato da Alessandro Albanese, presidente dell’associazione degli industriali: “La forma del project financing è quella che il comune promuove da tempo. L’acquario ed il progetto sulla Fiera del Mediterraneo sono i primi due che si sosterranno economicamente in questo modo. Vogliamo puntare su una riqualificazione ambientale e questo è un progetto importante per la città”. L’investimento si aggira attorno ai 50 Milioni di euro: “L’acquario avrà una capienza di circa 14 milioni di litri, per sei vasche. A Genova l’impianto, ha generato un importante flusso turisti e circa due mila posti di lavoro. L’architetto che lavorerà al progetto di Palermo è lo stesso che ha lavorato nella città ligure. E’ un investimento che prevede grosse ricadute in termini turistici. Basti pensare che l’acquario di Genova dalla sua inaugurazione ha già raccolto oltre dodici milioni di visitatori. Da oggi facciamo partire un conto alla rovescia – ha concluso Albanese -, se i tempi dovessero dilatarsi siamo pronti a realizzare altrove un’opera che è una vera propria rivoluzione culturale e può diventare un polo di attrazione europea e un fiore all’occhiello della Sicilia”.

Fonte: www.mondopalermo.it

maggio 15th, 2015 by